“Chi ben Comincia…” vale anche per Parlare in Pubblico

introduzioneIl vecchio detto ” Chi ben comincia è a metà dell’opera” è vero anche quando devi parlare in pubblico.

Preparare bene l’introduzione del tuo discorso è fondamentale se vuoi catturare fin da subito l’attenzione del tuo pubblico e tenerla alta fino alla fine.

Tieni presente che nei primi dieci minuti, chi ascolta ha il massimo dell’attenzione. Essa, però, inevitabilmente, scema con il passare del tempo. Superati i 45-50 minuti, la maggior parte di coloro che hanno ascoltato fino a quel momento, starà pensando a fatti suoi.

Quindi, ricorda sempre che la soglia di attenzione cala vertiginosamente, passati i primi minuti del tuo discorso. Per questo è di fondamentale importanza che prepari un introduzione che susciti l’interesse del tuo pubblico, che catturi fin da subito la sua attenzione. Se riesci veramente a stimolare l’interesse, il tuo uditorio sarà più incline ad ascoltare con attenzione quello che dirai dopo.

Per preparare un introduzione che susciti interesse devi sempre tenere presente questi 3 obiettivi:

  1. Attirare l’attenzione del tuo pubblico: il fatto che un gruppo di persone si sia radunato per ascoltare un discorso non significa che siano pronte a seguirlo con la massima attenzione. La vita delle persone è piena di cose che le distrae: forse sono preoccupate per qualche problema o altre cose che le fanno stare in ansia e tiene la loro mente occupata. La sfida che ti si presenta è catturare la loro attenzione e tenerla viva per tutta la durata dell’intervento.
  2. Indicare chiaramente il soggetto di cui andrai a parlare: anche se qualcuno prima di te ti presenta e annuncia il tema del tuo discorso, può essere utile ricordare all’uditorio il soggetto nelle frasi introduttive. Potresti menzionare il tema esattamente così come è scritto, oppure far in modo che il soggetto si dischiuda gradualmente man a mano che il discorso va avanti. In ogni caso nella tua introduzione devi mettere in evidenza il soggetto.
  3. Spiega perché l’argomento è importante per l’uditorio: Se sono venuti li ad ascoltarti in linea di massima i presenti saranno in una certa misura interessati a quello che hai da dire. Ma se riesci nelle parole introduttive ad emozionarli, non pensi che ascolteranno con maggiore interesse? Se riesci a fargli capire che tu hai la soluzione ad un loro problema, presteranno più attenzione. Se capiscono che quello che hai da dire fa proprio al caso loro, allora non si perderanno una sola parola. Puoi riuscire a far questo solo se nella preparazione hai analizzato bene il tuo uditorio e sai cosa si aspettano da te.

La scelta delle parole nell’introduzione è molto importante per raggiungere il tuo obiettivo, per questo devi preparare bene le prime due o tre frasi. Di solito le frasi semplici e brevi sono le più efficaci.

Se è il caso, scrivile per intero o imparale a memoria: in questo modo riuscirai a dare alle parole iniziali, tutta la forza e l’importanza che meritano. E poi pronunciando senza fretta un introduzione efficace troverai tutta la calma e la compostezza necessaria per pronunciare tutto il resto.

Questo perché nell’introduzione, come in qualsiasi altra fase del parlare in pubblico, sono importanti le parole, ma è ancor più importante come le dici, per attirare l’attenzione dell’uditorio.

Quindi scegli con molta cura le parole della tua introduzione. Leggila e rileggila più volte, sia per impararla bene, che per vedere come migliorarla e renderla più efficace.

Dedica alla preparazione dell’introduzione tutto il tempo che serve, perché come ripete il vecchio detto: “Chi ben comincia…è molto più che a metà dell’opera.”

A presto

Simone

PS: se hai trovato utile o interessante questo post o semplicemente vuoi esprimere la tua opinione puoi farlo lasciando un commento qui sotto.

One thought on ““Chi ben Comincia…” vale anche per Parlare in Pubblico

  1. Pingback: #Bankitalia2: le bugie di @GiorgiaMeloni | Democrazia e Sviluppo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove + = 10

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>